Glossario

BREAK RIALZISTA: si ha quando il prezzo oltrepassa una resistenza, statica o dinamica

BREAK RIBASSISTA: si ha quando il prezzo scende al di sotto di un supporto, statico o dinamico

CANDLESTICK CHARTS: rappresentazione grafica del prezzo attraverso le candele giapponesi, che riportano il prezzo di apertura, di chiusura, il massimo e il minimo

COMPETITORS: società concorrenti o che fanno parte dello stesso settore o dello stesso Indice

DOW JONES: indice borsistico composto dai 30 principali titoli di Wall Street

FALSO SEGNALE: movimento estemporaneo del prezzo che trae in inganno il trader inducendolo ad entrare in posizione

FORZA RELATIVA: confronto tra l’andamento di un titolo e quello del suo Indice, o quello dei suoi competitors

GAP: si ha quando nel grafico si forma un “vuoto”, in seguito ad un’apertura dei prezzi su valori superiori ai massimi della seduta precedente. Prezzi che poi continuano a salire

LINEA DEL CANALE: linea retta che unisce i massimi di prezzo in un trend rialzista, ed i minimi in un trend ribassista

LONGER: trader o investitore che acquista uno strumento finanziario traendo profitto dal rialzo dei prezzi.

RALLY: forte impulso rialzista del prezzo di un titolo

RESISTENZA: linea retta che ostacola la corsa del prezzo

RESISTENZA DINAMICA: linea retta diagonale che ostacola il prezzo in un trend ribassista

RESISTENZA STATICA: linea retta che contiene il prezzo all’interno di un trading range

RITRACCIAMENTO: flessione del prezzo di un titolo susseguente ad un impulso rialzista (che spesso è un rally)

SCALA LINEARE: metodo di rappresentazione del prezzo nel grafico che tiene conto dei valori assoluti

SCALA LOGARITMICA: metodo di rappresentazione del prezzo nel grafico che tiene conto della crescita percentuale del prezzo

SHORTER: trader o investitore che “vende allo scoperto” (facendosi prestare i titoli da vendere, nell’ottica poi di ricoprirsi successivamente acquistando) uno strumento finanziario traendo profitto dal ribasso dei prezzi.

SOGLIA PSICOLOGICA: sono numeri “tondi” quali 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100 che spesso fanno da ostacolo alla corsa del prezzo

STAGIONALITA’: tendenza di un titolo a performare in maniera anomala (al rialzo o al ribasso) in un certo periodo dell’anno

STOP LOSS: strumento conservativo che serve a tagliare una perdita sul nascere, onde evitare che possa pesare troppo sul portafogli

SUPPORTO: linea retta che sostiene il prezzo

SUPPORTO DINAMICO: linea retta diagonale che sostiene il prezzo in un trend rialzista

SUPPORTO STATICO: linea retta che sostiene il prezzo all’interno di un trading range

TIMEFRAME: impostazione temporale che si conferisce ad una singola candela del grafico

TRADING RANGE: area dove i prezzi congestionano muovendosi in laterale contenuti da un supporto statico e una resistenza statica

TREND RIALZISTA(UPTREND): tendenza dei prezzi con massimi e minimi crescenti

TREND RIBASSISTA(DOWNTREND): tendenza del prezzo con massimi e minimi decrescenti

TRENDLINE: linea retta che unisce i minimi di prezzo in un trend rialzista, ed i massimi in un trend ribassista

VOLATILITA‘: entità della variazione del prezzo in un determinato periodo di tempo.

WALL STREET: nome con cui si identifica comunemente la Borsa Valori Statunitense