TINEXTA: ragionamenti sul terzo impulso

Leader nel settore della digitalizzazione avanzata, tramite le sue controllate Tinexta opera in quattro aree di business: Digital Trust, Cyber Security, Credit Information & Management, Innovation & Marketing Services. Presente sul listino dal 2014, i risultati che ha ottenuto sono lusinghieri (da 2,60 € del 2016 ai 44 € del 2020) ma è sugli ultimi 2 anni che vorrei concentrarmi. Un primo impulso da Marzo 2020 a Ottobre 2020. Una fase interlocutoria seguita da un secondo impulso da Marzo 2021 ad Agosto 2021, poi di nuovo un trading range. C’è un canale rialzista con due linee perfettamente parallele, e il prezzo si trova ora a contatto con quella di supporto. Questo significa che potremmo essere ad un bivio: rimbalzare e dar vita a un nuovo impulso, oppure franare. Sul grafico settimanale non ci sono ancora configurazioni che possano far pensare ad uno dei due movimenti, con il prezzo tra l’altro che è a contatto anche con la E.M.A. a 20 settimane, già sostegno affidabile in passato. Entrare adesso significa scommettere alla cieca sul terzo impulso: se la scommessa è vincente si vince una posta abbastanza grossa, e se le cose vanno male si può uscire in stop loss sotto i 33 € livello che comprometterebbe probabilmente il futuro dell’uptrend. Chi è più prudente potrebbe attendere per entrare un pattern candlestick propizio, o ancora attivarsi dopo che si è toccato un nuovo massimo a 45 €. Anche qui nessuno garantisce nulla ma lo spazio al rialzo sarebbe comunque tanto: proiettando l’ultimo impulso, si arriverebbe a 70 € già a Maggio 2022. Il titolo è al momento tra i migliori in assoluto di Borsa Italiana: fare però sempre attenzione alla size perchè è tende ad amplificare i movimenti dell’indice.

Simone Cunegondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *